Cari Alunni e care Famiglie,

la Quaresima di quest’anno inizia all’ombra della guerra, un altro segno di odio che appesantisce i nostri animi dopo le tante fatiche della pandemia. Ma vogliamo ancora dare la nostra risposta e reagire alla situazione presente “vincendo il male con il bene” (Rm 12,21) e continuando a sostenere chi ha più bisogno di noi. Stiamo predisponendo per questo tempo che ci attende, più di un’iniziativa di solidarietà, anche a vantaggio del popolo ucraino, gravemente colpito dalle circostanze della guerra. Contiamo di farvi avere al più presto degli aggiornamenti a riguardo. 

Accogliamo, innanzitutto, ancora una volta, la richiesta di aiuto della mensa dei poveri delle suore Oblate della Sacra Famiglia a cui possiamo dare un concreto contributo con la raccolta dei seguenti beni: 

  • lenticchie secche
  • latte parzialmente scremato a lunga conservazione
  • olio di semi (girasole o anche altro tipo di semi)
  • posate e bicchieri monouso

I vostri doni saranno raccolti in atrio, presso la saletta colloqui più grande – per aiuto rivolgersi alla portineria – per tutto il tempo della Quaresima. 

Come in Avvento, esortiamo tutti a sentirsi chiamati, grandi e piccoli, a questi gesti di amore – ribadiamo che non sarà l’unica iniziativa in questa Quaresima – nella speranza che il Signore guardi con benevolenza al nostro desiderio di un mondo più giusto, e quindi più pacifico. 

Vi auguriamo con tutto il cuore di vivere questo tempo di Quaresima come un tempo di attesa verso una Pasqua di pace e di gioia e vi accompagniamo fraternamente con la preghiera di poter condividere insieme il tempo della Resurrezione, 

Sabato 26 marzo ci siamo recati dalle Suore Oblate a portare il primo carico della raccolta solidale della Quaresima.

Abbiamo finora raccolto circa 160 lt di latte, 80 lt di olio, 40 kg di lenticchie secche e un numero considerevole di posate monouso.

Ringraziando ognuno di voi per l’impegno personale, ricordiamo che la raccolta proseguirà ancora fino a mercoledì 13, prima delle vacanze pasquali.

Continuiamo quindi a sperare nell’aiuto di chi ancora non avesse avuto possibilità di offrire il proprio contributo ma ne avrebbe desiderio. Ancora buona Quaresima a tutti.

Edoardo Prandi, Stefano Di Lauro e l’Equipe di Pastorale

Iscriviti alla Newsletter di Istituto: