Gli studenti del IV scientifico B hanno realizzato all’interno del percorso di Ed. civica un documentario che indaga i diversi aspetti e ambiti di diffusione del fenomeno mafie, a partire dalla lettura del volume “Ciò che inferno non è” di Alessandro D’Avenia.In occasione della giornata della legalità, in memoria delle vittime della mafia, gli studenti affermano con una forza rinnovata che “l’arma più potente per combattere la mafia è la scuola”.

GUARDA IL VIDEO: La mafia negli occhi dei ragazzi del IV Scientifico B