Tre anni fa, dopo un lungo e positivo periodo di sperimentazione al liceo con i percorsi Cambridge IGCSE, si è pensato di offrire anche agli studenti della secondaria di I grado la possibilità di misurarsi con lo studio di materie in lingua secondo la metodologia anglosassone. 

Fin da subito non è apparso facile coordinare ed integrare le indicazioni ministeriali italiane con i syllabus internazionali di Cambridge relativi a ESL (English as a Second Language) e Science. 

Fortunatamente la collaborazione inter- e intra-plessi, unitamente alla professionalità ed all’impegno di ognuno, ha permesso di affrontare la sfida con successo. 

Frutto della collaborazione tra titolari di cattedra e specialisti anglofoni è stata la positiva preparazione degli studenti che, dopo tre anni di lavoro, hanno affrontato, lo scorso aprile, il loro primo test Cambridge Checkpoint.

I ‘paper’, inviati direttamente da Cambridge, erano composti per ogni materia da una serie di domande, sia a risposta multipla che aperta. Le valutazioni possibili: da 1 a 6, dove 6 è il massimo, 3 la sufficienza e 4 la media internazionale.

A due mesi dalle prove sono arrivati i risultati: ebbene i nostri ragazzi, alla loro prima esperienza, hanno superato gli esami con successo, attestandosi abbondantemente sulla media internazionale per entrambi i syllabus.

Diversi alunni hanno conseguito una valutazione eccellente, con il punteggio di 6/6; numerose anche le valutazioni sul 5.

Il livello minimo ottenuto è stato comunque sufficiente.

Complimenti agli studenti e ai docenti che li hanno preparati, contribuendo ad una formazione a 360 gradi ed all’acquisizione di ulteriori competenze che faciliteranno il cammino verso il raggiungimento della ‘Cittadinanza Globale’, obiettivo formativo ultimo della pedagogia ignaziana.

Caterina Lizzio

 Referente Global Citizenship Education

Exam officer e responsabile percorsi Cambridge Checkpoint/IGCSE