jQuery(function($){ if (!$('#et-info').length) { $('#top-header .container').prepend('
'); } $('#et-info').prepend(' Sito in Versione Beta '); });

In un contesto sociale, economico e culturale dove è sempre più complesso trovare opportunità e modi per valorizzare le leadership a servizio del bene comune, la capacità di leggere e trasformare ciò che ci circonda diviene fattore essenziale. Per saper affrontare in modo costruttivo i contesti in cui viviamo, ai nostri giovani si richiedono equilibrio, capacità critica, solide conoscenze di base, apertura al dialogo e rispetto delle diversità.

Per questo l’Istituto M. Massimo ha ritenuto doveroso aprire anche a chi abbia una disponibilità economica che non consenta di sostenere per intero le spese dell’Istituto,  l’accesso alla propria offerta formativa, ai programmi e ai metodi di studi, nella misura delle risorse disponibili.

 

 

Premessa.

L’iniziativa Giovani, Leadership e Futuro nasce a seguito dell’appello che Papa Francesco ha rivolto alle scuole dei Gesuiti ad essere coraggiosi e a tentare nuove strade per una scuola più inclusiva.

La finalità è quindi quella di puntare sui talenti e sulla qualità dei nostri giovani rimuovendo, per quanto possibile, le barriere economiche che impediscano loro di aderire al modello pedagogico ed educativo della Compagnia di Gesù. Un modello che in tutto il mondo punta all’eccellenza accademica e umana per formare persone che abbiano come orizzonte il “fare la differenza per gli altri in qualsiasi contesto”.

Allegati

Regolamento

 

 

Articolo 1 — Istituzione delle borse di studio

 Per l’anno scolastico 2019-2020 sono istituite n. 32 borse di studio eventualmente incrementabili in numero in base alla disponibilità di risorse aggiuntive. Le borse sono così distribuite:

Scuola di Infanzia:

  • 8 Borse per l’intera durata del ciclo di studi (massimo 3 anni) per un importo pari al 50% del costo complessivo di iscrizione e delle rette scolastiche.

Scuola Primaria:

  • 8 Borse per l’intera durata del ciclo di studi (massimo 5 anni) per un importo pari al 50% del costo complessivo di iscrizione e delle rette scolastiche.

Scuola Secondaria di Primo Grado

  • 8 Borse per l’intera durata del ciclo di studi (massimo 3 anni) per un importo pari al 50% del costo complessivo di iscrizione e delle rette scolastiche.

Licei

  • 8 Borse per l’intera durata del ciclo di studi (massimo 5 anni) per un importo pari al 50% del costo complessivo di iscrizione e delle rette scolastiche.

 

 

Articolo 2 — Condizioni per l’assegnazione e per il mantenimento per gli anni successivi.

Possono partecipare al bando gli alunni le cui famiglie possano dimostrare i seguenti requisiti di accesso:

  1. una disponibilità economica che non consenta di sostenere le spese dell’Istituto;
  2. l’accettazione integrale, motivata e cosciente del piano dell’offerta formativa dell’Istituto da parte del candidato e/o della sua famiglia;
  3. eccellenza nelle performance scolastiche, linguistiche e comportamentali del candidato, ove applicabile;

 Tali requisiti saranno accertati attraverso documentazione e, se ritenuto necessario, attraverso colloquio con il candidato, con la famiglia o attraverso test d’ingresso.

 Articolo 3 — Presentazione delle domande e documentazione necessaria

 Le domande di partecipazione al bando possono essere:

  • consegnate a mano presso l’ufficio della Amministrazione dell’Istituto,
  • trasmesse per posta PEC ad amministrazione.massimo@pec.it ,
  • spedite, a mezzo raccomandata A/R, a: “Istituto M. Massimo via Massimiliano Massimo 7, 00144 Roma”,

indicando in oggetto: “Bando per borse di studio: Giovani, Leadership e Futuro”.

Le domande, da redigersi in carta semplice ed in conformità allo schema allegato sub 1a o lb al presente regolamento, devono essere sottoscritte da entrambi i genitori o da chi esercita la potestà del minore candidato e, se maggiorenne, dal candidato stesso.

Il termine ultimo per l’invio della domanda è il 20 giugno 2019. Il termine è attestato dalla data di ricezione della PEC, dal timbro postale ovvero da firma datata per ricevuta se consegnata a mano.

La domanda deve essere corredata dalla seguente documentazione:

  1. dichiarazione in carta libera delle motivazioni della domanda, in cui si presenta la propria candidatura;
  2. curriculum vitae atque studiorum del candidato corredato dalla documentazione di attestazione di titoli, certificazioni o qualifiche, ove applicabile;
  3. certificato attestante lo stato di famiglia dell’alunno per cui si richiede la borsa di studio;
  4. copia fotostatica dell’Attestazione S.E.E. in corso di validità rilasciata dal Comune di residenza o da altro Ente autorizzato secondo le procedure in vigore;
  5. copia delle pagelle disponibili dell’anno scolastico 2018-2019 e delle valutazioni finali dell’anno scolastico 2017-2018, entrambe anche se il candidato proviene dall’Istituto Massimo stesso;
  6. dichiarazione di conoscenza ed accettazione dell’informativa in tema di trattamento dei dati personali e sensibili e il rilascio del consenso da parte del candidato e/o della sua famiglia, ove previsto;
  7. allegato 1a o 1b se maggiorenne.

 L’Istituto Massimo si riserva altresì di richiedere ai candidati ulteriori informazioni eventualmente necessarie o utili al fine di verificare la sussistenza dei requisiti di cui al precedente articolo 2. 

Articolo 4 — Criteri e modalità di selezione

 L’assegnazione delle borse di studio viene determinata ad insindacabile giudizio del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto su proposta del Direttore Generale in base ai tre requisiti di accesso. Il Direttore Generale formula una graduatoria di merito basata sugli elementi documentati e oggettivi relativi ai tre requisiti di accesso, a ciascuno dei quali è assegnato un punteggio. Qualora si riscontrasse una sostanziale equivalenza dei profili valutati verranno presi in considerazione altri fattori, quali:

  • eccellenza documentata o accertabile in particolari abilità e talenti legati alla creatività e/o innovazione tecnologica o umanistica (STEAM, linguistici, musicali, artistici, sportivi e di solidarietà);
  • percorso di studi precedente svolto presso l’Istituto Massimo;
  • genitori, nonni ex alunno/ a.

Nel caso i candidati non raggiungano i requisiti minimi previsti, una o più borse potrebbero non essere assegnate.

 

Articolo 5 — Comunicazione dell’assegnazione

 L’ Istituto, a seguito della deliberazione in merito all’assegnazione delle borse di studio, provvede a comunicare l’esito della stessa agli assegnatari entro il 5 luglio 2019.

Articolo 6 — Accettazione ed erogazione

Gli assegnatari delle borse di studio o, nel caso in cui questi siano minorenni, i relativi genitori o chi altri esercita la potestà devono confermare per iscritto all’Istituto l’accettazione delle stesse. Tale conferma deve essere prodotta, sulla base di apposito modulo che gli assegnatari riceveranno insieme alla comunicazione di cui al precedente articolo 6.

In considerazione delle finalità delle borse di studio, di cui agli artt. 1 e 2 l’erogazione delle stesse, previa applicazione delle eventuali ritenute di legge, viene direttamente effettuata dall’Istituto Massimo a titolo di copertura parziale della retta per la frequenza della classe alla quale detto assegnatario risulta iscritto.

Nel caso in cui uno o più assegnatari rinuncino alla borsa di studio, il Direttore Generale provvederà all’attribuzione della stessa ad altri candidati in graduatoria qualora sussistano ancora le condizioni soggettive e oggettive per l’iscrizione di tali studenti ai corsi dell’Istituto Massimo sia i requisiti per l’assegnazione e per il godimento delle Borse.

  

Articolo 7 — Mantenimento della borsa di studio

 Al fine di ottenere il rinnovo della borsa di studio, ciascun assegnatario deve, entro e non oltre il 20 febbraio dell’anno scolastico precedente a quello per il quale si chiede il rinnovo della stessa, far pervenire all’Istituto Massimo apposita domanda scritta in forma libera corredata dalla seguente documentazione:

  1. dichiarazione in carta libera delle motivazioni della domanda, in cui si presenta la propria candidatura;
  2. certificato attestante lo stato di famiglia dell’alunno, rilasciato dal comune di residenza nei 30 giorni antecedenti la presentazione della domanda;
  3. copia fotostatica dell’Attestazione I.S.E.E. in corso di validità rilasciata dal Comune di residenza o da altro Ente autorizzato secondo le ultime procedure in vigore.

 

Al fine di ottenere il mantenimento della borsa di studio è necessario che vengano soddisfatti tutti i seguenti requisiti:

  • il soggetto beneficiario abbia mantenuto, ad insindacabile giudizio del Direttore Generale dell’Istituto Massimo un comportamento coerente con il progetto educativo dell’Istituto stesso;
  • il soggetto beneficiario abbia frequentato regolarmente le lezioni nel corso dell’anno scolastico precedente, conseguendo un rendimento scolastico soddisfacente;
  • il reddito complessivo del nucleo familiare, attestato dal certificato ISEE aggiornato, sia ancora tale da non consentire di sostenere le spese dell’Istituto.

La domanda deve essere sottoscritta da entrambi i genitori o da chi esercita la potestà e dall’alunno, se maggiorenne.

Articolo 8 — Decadenza della borsa di studio

 

Il ritiro o il mancato rinnovo dell’iscrizione all’Istituto Massimo e/o l’iscrizione ad altro istituto scolastico costituiscono, in qualunque momento, condizione di decadenza dal diritto all’erogazione delle borse di studio di cui agli artt. precedenti.

Costituiscono altresì condizioni di decadenza dal diritto all’erogazione della borsa di studio

  • gravi ed accertate violazioni del patto educativo e, in particolar modo, le violazioni attenenti al codice di comportamento;
  • mancato versamento della quota a proprio carico in caso di borsa di studio parziale.

Il ritiro o il mancato rinnovo dell’iscrizione all’Istituto Massimo e/o l’iscrizione ad altro istituto scolastico costituiscono, in qualunque momento, condizione di decadenza dal diritto all’erogazione delle borse di studio di cui agli artt. precedenti.

Costituiscono altresì condizioni di decadenza dal diritto all’erogazione della borsa di studio:

  • gravi ed accertate violazioni del patto educativo e, in particolar modo, le violazioni attenenti al codice di comportamento.
  • mancato versamento della quota a proprio carico in caso di borsa di studio parziale;