Scambi culturali

“La principale finalità dello scambio e’ la crescita personale dei partecipanti attraverso l’ampliamento degli orizzonti culturali e l’educazione alla comprensione internazionale e alla pace.”
(MIUR - Direzione Generale Scambi Culturali / Div. Ill Documento Illustrativo delle Procedure per la Realizzazione di Scambi Educativi con l’Estero)

“Educare secondo il modo di procedere e il progetto educativo della Compagnia, significa formare giovani capaci di compiere opere di giustizia e di pace, di solidarietà e di servizio.”
(Il Nostro Modo di Procedere - I Collegi Ignaziani d’Italia e d’Albania -  n.34)

Ciò che da sempre contraddistingue l’Istituto M. Massimo - scuola della Compagnia di Gesù - oltre all’estrema attenzione ai bisogni educativi dei giovani, è lo sguardo ed il cuore costantemente rivolti al mondo. Per questo, auspicando un’apertura all’altro senza riserve, l’Istituto promuove diversi progetti ed iniziative, tra cui la partecipazione degli studenti agli scambi linguistico - culturali. Essi sono intesi come luoghi privilegiati di conoscenza. Ed è proprio questa conoscenza che prelude all’annullamento delle differenze, spesso causa di gravi incomprensioni tra popoli.In linea con le indicazioni ministeriali, si punta quindi al raggiungimento di obiettivi comuni:  la crescita personale e culturale, nonché  l’acquisizione della capacità di divenire operatori di pace e giustizia in ambiti nazionali ed internazionali.

Nel corso degli ultimi anni sono stati realizzati scambi con Istituti dei Gesuiti in Spagna, Francia, Gran Bretagna e Stati Uniti. La volontà ed il desiderio di ampliare l’offerta per gli studenti  sta conducendo l’Istituto Massimo a prendere contatto anche con Collegi di altre nazioni.

Il progetto che viene organizzato con più regolarità da una decina di anni a questa parte è quello che riguarda la lingua e la cultura spagnola ed è così strutturato:

Dove:     “Colegio Nuestra Señora del Recuerdo” dei Gesuiti di Madrid;

Quando: una settimana di novembre a Madrid, una settimana di febbraio a Roma;

Chi:         una ventina di studenti del secondo e terzo anno dei licei, selezionati in base al possesso  di requisiti legati al profitto ed alla condotta, accompagnati da due docenti italiani;

Cosa:  soggiornare una settimana presso famiglie spagnole, effettuare visite culturali, successivamente ospitare gli studenti spagnoli presso le proprie famiglie.

una scuola della Rete
Gesuiti Educazione